Accesso ai servizi

Le cappelle votive, gli affreschi e le meridiane

Le cappelle votive, gli affreschi e le meridiane sono un vero patrimonio storico per Camandona.

Le prime si incontrano lungo le strade, m ulattiere e sentieri che uniscono le borgate e che portano agli alpeggi; gli affreschi e le meridiane compaiono per lo più sulle facciate di abitazioni tipiche.

La presenza delle cappelle (in paese se ne contano più di venti) sta a testimoniare la profonda fede religiosa che accompagnò la dura vita dei Camandonesi nei secoli passati.

Gli affreschi sono per lo più testimonianze di ex voto, risalgono alla seconda metà dell’800 e in paese se ne contano una trentina.

 

Le meridiane più antiche sono cinque, di cui tre risalenti al periodo tra la fine del ‘600 e l’inizio del ‘700; purtroppo alcune si trovano in cattivo stato conser­va­tivo.

Sono poste in case patrizie e preci­sa­mente nelle dimo­re della ormai estin­ta fa­mi­glia Ce­ci­da­no, nel­le bor­gate Go­ver­nati e Gallo, e nel Palazzo Sogno a borgata Fal­letti.