Accesso ai servizi

SOGNO Rata del Vallino Edgardo 



(1915-2000) Patriota, ambasciatore, politico e scrittore.

SOGNO Rata del Vallino Edgardo 


Medaglia D’oro al Valor Militare per l’altissimo contributo dato alla Guerra di Liberazione.


Fu tra i fondatori della “Franchi” e membro del comitato militare del CLN Piemontese.

Nel novembre del ’44 firma a Roma il primo accordo tra il Comando Alleato per la zona del Mediterraneo ed il Comitato di Liberazione Nazionale dell’Alta Italia.

Nel 1946 fu membro attivo della Consulta Nazionale e a Milano fonda e dirige il “Corriere Lombardo” e la rivista “Costume”.

Eletto deputato all'Assemblea Costituente in rappresentanza del PLI. Diplomatico di carriera svolge le sue funzioni a BuonesAires, Parigi, Londra, Filadelfia, Washington e Rangoon.

Ha pubblicato numerosi libri di carattere storico e politico tra i quali: ”Guerra senza bandiera”, “La pietra e la polvere”, ”La croce e il rogo” (storia di Fra Dolcino) e i testi politici ”La seconda Repubblica” e “Il golpe bianco”.

Morì nel 2000 dopo aver scritto una “Lettera agli amici”, che fu il suo testamento politico.

Gli furono decretati funerali di stato, che si svolsero a Torino, al termine dei quali la salma fu tumulata nella tomba di famiglia nel cimitero di Camandona.