Accesso ai servizi

BANINO Carlo 



(1922-1952) Sacerdote, Cappellano Alpino e Parroco di Camandona.

BANINO Carlo 


Cavaliere della Corona d'Italia.


Originario di Magnonevolo, appena venne nominato sacerdote, fu destinato a Camandona prima in qualità di Viceparroco e poi di Parroco dal 1922 al 1952.

Partecipò alla Prima Guerra Mondiale col grado di Tenente e fu ferito.

Nel 1926 diede inizio in paese alla lunga corrispondenza coi “Bollettini Parrocchiali” specie con i camandonesi all'estero.

Nel 1927 costituì la prima Sezione Combattenti in paese.

Un vero calvario dovette subire nel corso della Seconda Guerra Mondiale: nell'ottobre del 1944 venne arrestato dalle SS tedesche e portato al Piazzo dove vi restò fino a quando la sua innocenza venne alla luce.

Ritornò a Camandona ben conscio del continuo pericolo e nel febbraio del 1945 sfuggì ad una seconda cattura.

Finita la guerra venne proposto per la carica di Monsignore, ma Don Banino vi rinunciò per stare vicino alla sua gente e ai suoi alpini.

Volle dare a Pianezze chiesa ed asilo.