Comune di Camandona - Home

domenica 31 maggio 2020    
---
 
Logo Comune
 
 
 
Il Comune di Camandona presenta il libro " Camandona e la Grande Guerra 1915-1918" scritto da Ilario Guelpa Piazza. Sabato 7 luglio ore 17.30

Camandona, sabato 7 luglio ore 17,30

Nel salone dell’ex asilo “ C. Ferrua” in frazione Bianco, 37 presentazione del libro:

- Titolo: “Camandona e la Grande Guerra 1915-1918”    Cento anni dalla Grande Guerra. Per non dimenticare ..

. - Autore: : Ilario Guelpa Piazza.

  Il volume è stato interamente finanziato dall’Amministrazione Comunale di Camandona che ne ha anticipato i fondi e che fin d’ora ringrazia chi vorrà contribuire, con l’acquisto,allacopertura delle spese. L’autore ha gratuitamente consegnato questo lavoro all’Amministrazione Comunale di Camandona, nulla rivendicando sulle vendite.

Il libro è in vendita presso gli Uffici Comunali e presso l'Ufficio Turistico in frazione Bianco al costo di Euro 25.

Caratteristiche del libro:

- Stampa: Arti Grafiche Biellesi a Candelo (Bi)

. Configurazione: Formato ad album da cm. 29,7 x 21, composto da 312 pagine con foto in bianco/neo su carta patinata, rilegato a brossura.

Impaginazione e contenuti:

Il libro, che nella copertina a colori raffigura una delle tante rare fotografie dei soldati camandonesi al fronte, raccolte e distribuite nei vati capitoli del libro, è presentato dal Sindaco di Camandona geom, GianPaolo Botto Steglia.

A seguire una breve prefazione dell’autore che motiva la ricerca e la stesura del lavoro.

Il libro è diviso in sei capitoli principali che sono:

I ) Camandona allo scoppio del conflitto

II) Dalla neutralità alla guerra

III) Le operazioni di Guerra

IV) I Combattenti di Camandona

V) La storia di Emilio e Amabile

VI ) Il Monumento ai Caduti-

In tutti i capitoli il testo è integrato e alternato a interessanti testimonianze di documenti di archivi e di fotografie raccolte e messe a disposizione da molti eredi camandonesi dei nostri Combattenti e Caduti nella Grande Guerra.

Più in dettaglio, i vari capitoli sono allestiti trattando i seguenti argomenti:

I) Camandona allo scoppio del conflitto.

Si inquadra la nostra comunità di Camandona cercando di analizzarla nei suoi aspetti demografici, economici e sociali, fornendo un quadro d’insieme per permettere al lettore di capire come si svolgeva la vita nel nostro paese cento anni fa, già profondamente toccato da un importante fenomeno migratorio stagionale, soprattutto nella vicina Savoia. Il Censimento della popolazione del 1911 censiva nel nostro Comune 2.296 abitanti, ma esattamente la metà, soprattutto uomini, erano assenti all’estero per lavoro. I sottocapitoli in questa prima parte trattano dei seguenti argomenti: La popolazione e i censimenti, come si viveva, L’Amministrazione Comunale, i Conti pubblici e le Associazioni, l’istruzione pubblica, l’industria il commercio e l’artigianato, i grandi lavori di inizio ‘900, il fenomeno migratorio e i “ Capitani della cazzuola” ( imprenditori e tecnici edili che si sono fatti onore in quel periodo in Italia e nel mondo).

II) Dalla neutralità alla guerra

Una infarinatura generale circa i motivi che hanno portato alla guerra, con le strategie europee e gli avvenimenti italiani per permettere di meglio inquadrare gli avvenimenti locali della comunità Camandonese e dei nostri combattenti. I sottocapitoli in questa seconda parte trattano dei seguenti argomenti: Gli schieramenti europei, l’attentato di Sarajevo e i fronti di guerra, il fronte interno dalla neutralità all’intervento, la configurazione, la preparazione e la mobilitazione dell’Esercito Italiano, la Milizia Territoriale e i lavori di pubblico interesse, e la strategia della guerra.

III) Le operazioni di guerra

In modo sintetico si ripercorrono in breve quelle che sono state le tappe e gli avvenimenti più significativi della Grande Guerra, per poter meglio inquadrare le vicende dei nostri giovani camandonesi al fronte. Ripercorrere queste tragiche e cruente operazioni di guerra è come far rivivere le fatiche, il coraggio e le paure dei nostri uomini al fronte costretti a combattere in luoghi sconosciuti ed inospitali, con la mente a casa e la nostalgia di una vita magari non agiata, ma certamente confortata dall’affetto di parenti e amici in paese.

IV) I Combattenti di Camandona

Furono ben 283 in totale i Combattenti Camandonesi, militari di leva e richiamati, che parteciparono al conflitto e di questi ben 28 furono i Caduti. Il libro riporta per intero questo elenco dettagliato, specificandone paternità, anno di nascita, grado e reparto. I sottocapitoli trattano dei seguenti argomenti: l’elenco dei Combattenti, i Caduti, i Prigionieri, i Decorati, Le Medaglie Commemorative, gli Attestati e le Onoranze, la corrispondenza con le “ Zone di Guerra ”, la concessione di provvidenze economiche ai Combattenti.

Dei 28 Caduti è stato ricostruito con dettagliate schede il loro “ percorso di guerra” che li ha portati al sacrificio della vita; schede e motivazioni anche per i 12 Decorati al Valor Militare.

V) La storia di Emilio e Amabile

La storia di Emilio e Amabile è una storia vera che si sviluppa a Camandona negli anni che vanno dal 1910 al 1921 e racconta uno spaccato di vita, vissuto in pace e nel periodo della Grande Guerra, tra due giovani innamorati e le loro famiglie, attraverso le vicissitudini di chi è al fronte a combattere e di chi vive in trepidante e costante attesa di notizie in paese.

La storia è stata ricostruita grazie ad una fitta corrispondenza ritrovata di recente in una scatola di vecchi ricordi di quei tempi.

VI) Il Monumento ai Caduti

La ricostruzione delle motivazioni e degli avvenimenti che portarono alla edificazione del Monumento ai Caduti sulla piazza principale del paese e dell’adiacente Parco della Rimembranza, nel 1923

Invia l'articolo ad un amico.
 
 
Calendario